Catania: uno squillo di Curiale decide il test con la Vibonese

La zampata di Curiale

La zampata di Curiale  Foto: Nino Russo

Decisiva la rete del bomber rossazzurro al trentesimo della ripresa. All'interno il video commento di Max Licari

Si è conclusa sull’uno a zero l’amichevole tra Catania e Vibonese. Al “Massimino”, davanti a 1183 spettatori, i rossazzurri di mister Andrea Sottil hanno superato i calabresi di Nevio Orlandi grazie alla rete siglata da Davis Curiale, al trentesimo della ripresa, a coronamento di una bella azione imbastita da Baraye.

Un buon allenamento per la compagine catanese, al cospetto di una ‘matricola’ ben messa in campo dall’ex tecnico della Reggina, capace di rendersi pericolosa in più di una circostanza dalle parti di Matteo Pisseri.

Nei primi quarantacinque minuti di gioco mister Sottil ha schierato il Catania con il canonico 4-2-3-1 con i due ‘mastini’ Bucolo e Biagianti (costretto ad uscire al quarto d’ora del primo tempo per via di un problema fisico) davanti alla difesa a quattro composta da Ciancio sulla destra, Scaglia a sinistra e alla coppia centrale formata da Aya e Silvestri. Batteria di trequartisti composta da Barisic, Ciccio Lodi e Vassallo a sostegno di Marotta unica punta. Primo tempo discreto quello degli etnei, caratterizzato da due legni: Taurino per i calabresi al 22’ e Lodi, al minuto 43, direttamente da calcio d’angolo.

Valzer di sostituzioni nella ripresa, con un Catania completamente nuovo: Pulidori in porta; Calapai, Lovric, Esposito e Baraye in difesa; Rizzo e Angiulli in mediana; i fratelli Llama e Brodic sulla trequarti; Curiale unica punta.

Il tabellino della gara:

Catania primo tempo (4-2-3-1): 1 Pisseri; 6 Ciancio, 2 Aya, 5 Silvestri, 3 Scaglia; 8 Biagianti (14' 18 G.Rizzo), 4 Bucolo; 7 Barisic, 10 Lodi, 11 Vassallo; 9 Marotta.
Catania secondo tempo (4-2-3-1): 12 Pulidori; 15 Calapai, 13 Lovric, 17 Esposito, 21 Baraye; 18 G.Rizzo, 22 Angiulli; 16 Llama, 14 Brodic, 19 Llama; 20 Curiale. Allenatore: Sottil.

Vibonese (3-5-2): 1 Viscovo; 6 Altobello (22'st 15 Malberti), 4 Camilleri, 5 Silvestri; 2 Finizio (8'st 16 Ciotti), 7 Prezioso (22'st 22 Donnarumma), 8 Obodo, 10 Scaccabarozzi (8'st 21 Collodel) 3 Tito (23'st 13 Maciucca); 11 Taurino (7'st 17 Melillo), 9 Bubas (1'st 20 Cani). A disposizione: 12 Mengoni; 14 Carrozza; 18 Raso, 23 La Gamba; 19 Loffredo. Allenatore: Orlandi.

Arbitro: Fabio Pasciuta (Ravenna).
Assistenti: Giuseppe Trischitta e Milos Tomasello Andulajevic (Messina).

Rete: st 30' Curiale.
Ammonito: Rizzo (C).
Report affluenza: 1.183 spettatori al “Massimino”. Incasso: 6.180 euro.